No hate. No violence
Races? Only one Human race
United We Stand, Divided We Fall

Radio Islam

Know Your enemy!
No time to waste. Act now!
Tomorrow it will be too late


English

Franç.

Deutsch

Arabic

Sven.

Español

Portug.

Italian

Russ.

Bulg.

Croat.

Czech

Dansk

Finn.

Magyar

Neder.

Norsk

Polski

Rom.

Serb.

Slov.

Indon.

Türk.
GLI ARABI SOTTO L'ATTACCO DEI SIONISTI E DEI CRISTIANO-SIONISTI

 

Di Ditlieb Felderer

(1979)

 

 

Gli Arabi sotto attacco

Il sionismo "cristiano" ebbe inizio nella sua veste moderna nel diciottesimo secolo. Il successo della sua opera di infiltrazione della Cristianità iniziò precisamente con i tentativi di Cyrus Ingerson Scofield (1843-1821), che attraverso due suoi libri riuscì a propalare tale teoria presso una grande quantità di devoti. Le due opere principali furono: Rightly Dividing the Word of Truth, 1885 (Distribuire equamente la Parola della Verità) e la Scofield Reference Bible, 1909 (La Bibbia di consultazione di Scofield, da confrontare anche con i suoi Sermoni sulla Profezia, del 1900). Oggi le sue idee sono fortemente radicate all'interno della Cristianità e tutti gli Arabi che vogliono combattere con successo il Metodo dovrebbero imparare qualcosa sulla sua storia. Sarebbe sbagliato dire che tutti i cristiani sostengano tale ideologia ma bisogna tenere in mente che la maggior parte vi aderiscono, sia pure in misura maggiore o minore. Ironicamente tutto ciò non ha niente a che fare con la Bibbia ma è dovuto principalmente all'inganno sionista e comunista secondo il quale Hitler avrebbe gassato 6 milioni di persone. L'idea è che avendo Hitler fatto questo gli "Ebrei" devono avere il diritto non solo di cacciare gli Arabi dalla loro antica madrepatria ma anche di dominarli e opprimerli.

I sionisti hanno fatto la loro parte nel diffondere il veleno ideologico. Consapevoli dell'immenso servizio che i cristiano-sionisti rendono loro, i sionisti li coccolano sperando così che attraverso la loro infiltrazione gli Arabi perdano la loro identità e si disgreghino. Hanno già fatto questo nei riguardi della Cristianità usando tattiche da quinta colonna senza che i cosiddetti cristiani se ne rendessero conto. Fortunatamente i cristiano-sionisti, a dispetto delle loro pesanti manovre, hanno avuto poca fortuna nell'applicare lo stesso schema con gli Arabi, almeno finora. Questi ultimi però devono comunque stare costantemente in allerta per non essere distrutti. Ogni qualvolta il cristiano-sionista rialza la cresta, bisognerebbe rispondere con una pronta contromisura, che sarebbe più efficace smascherando la truffa davanti ai suoi stessi seguaci.

Sionismo Cristiano

Il concetto va spesso sotto il nome di "Dispensazionalismo", che a sua volta è suddiviso in numerose correnti. Tra i suoi leader, a parte Scofield, possono essere menzionati J. H. Brookes, W. E. Blackstone, J. N. Darby, I. M. Haldeman, L. S. Chafer, A. C. Gabelein, e C. C. Ryrie. Considerato che la teoria venne popolarizzata da C. I. Scofield, il termine "scofildismo" può essere una locuzione migliore per il metodo che pretende di "distribuire equamente la parola di verità". Il detto metodo è composto di tre ingredienti principali, due dei quali girano intorno al preteso significato di "Israele" e di "Ebrei". Esaminiamoli uno alla volta.


1) Israele: lo stato di "Israele" non ha soltanto il sostegno di Dio ma è realmente la sua opera maestra nel dispiegamento della sua volontà in questi "ultimi giorni". I cristiano-sionisti ritengono che l'instaurazione di "Israele" sia predetta dalla Bibbia. Il fatto che il detto Stato esista dimostra che la Bibbia è vera. "Israele" è la pupilla di Dio. Guai a chi critica il sionismo e "Israele". Verrà severamente punito. La logica conseguenza dello scofildismo si vede nella sentenza: "Il Nuovo Testamento è un patto fatto con la nazione ebraica" (Kenneth Wuest, Gli Ebrei nel Nuovo Testamento Greco, 1947, p.14). Qui abbiamo la ragione del perché i sionisti coccolino i seguaci di Scofield fino a tal punto. Tutto gira intorno all'idea che "Israele" è la nazione eletta da Dio. Il futuro del genere umano è appeso a questo "Israele". E' la "luce del mondo" verso cui tutto si deve piegare. Da esso sorgeranno luce, vita e pace.


2) La razza: lo scofildismo conduce ad una concezione distorta di razza. Sebbene si affermi che ci sono molti differenti gruppi di persone, il gruppo principale o "razza" è costituito dagli "Ebrei". Si ritiene fermamente che coloro che si autodefiniscono "ebrei" appartengano realmente alle Dodici Tribù. Questo principio basilare non deve mai essere sfidato né discusso giacché crollerebbe tutta la dottrina. Il metodo dipende da questo punto, gli "Ebrei" sono il "popolo eletto", la "razza eletta", da cui si diffonderanno la pace e la prosperità eterna. Essi costituiscono la "chiave" della salvezza. Tutto gira intorno al "popolo eletto".

Sapendo allora che questo è il concetto-base del metodo l'intero sistema può essere sfidato e mandato a monte costringendo il seguace di Scofield a provare come faccia a sapere che quelli che lui considera "ebrei" discendano realmente dalle Dodici Tribù. Ovviamente non può farlo. La questione dovrebbe allora essere chiusa rammentando il fatto storico che la maggior parte di quelli che si considerano "ebrei" sono in realtà di ascendenza kazara e perciò non hanno assolutamente nulla a che fare con le Dodici Tribù. I Kazari adottarono la religione talmudica esattamente come alcuni cinesi hanno fatto proprio il cristianesimo.

L'idea che una certa razza costituisca il "popolo eletto" è assolutamente la più volgare forma di razzismo che esista. Il mero fatto che questo concetto criminale, insieme ai suoi seguaci, possa costituire il "popolo eletto" dovrebbe aprire gli occhi alle persone ragionevoli. E' ovvio che una tale idea deve essere contestata frontalmente se il genere umano vuol vivere in pace e concordia.


3) Il denaro: il denaro costituisce un altro aspetto del Metodo. E' impregnato infatti del più tremendo concepimento di ideali materialistici. Viene esercitata sui seguaci una continua torchiatura di denaro. Tutti coloro che familiarizzano con lo scofildismo noteranno il grande amore per "mammona". Questo amore per mammona ebbe il suo inizio quando un predicatore americano chiamato Herman Russell Conwell (1843-1925) iniziò a predicare che tutti i cristiani dovrebbero essere ricchi il più possibile. Egli sosteneva che nel cortile di casa di ogni cristiano c'erano campi di diamanti da trovare. Avendo tanto denaro, così si credeva, maggiore è il bene che può essere fatto. Più denaro c'è più si farà del bene. Questi sono i tre ingredienti principali del metodo di Scofield.

"Jew" - Una traduzione sbagliata

Il termine inglese "Jew" (ebreo) è una traduzione erronea dal greco e dal latino. La parola greca e latina dovrebbe essere tradotta con "judaean" o "judean" (giudeo). Una volta che si capisce questo il concetto diventa cristallino. Non solo è impossibile per ognuno di questi "ebrei" provare che essi discendano da una qualunque delle Dodici Tribù, considerando in particolare il loro luogo - sovietico - di origine, ma è persino più improbabile per loro il riuscire a provare che sono "giudei". Constatando che non discendono da nessuna delle Dodici Tribù essi non possono "ritornare" alla terra dei loro padri e quindi non hanno alcun legame storico con la Palestina. La loro rivendicazione della Palestina è assolutamente nulla. Una tale pretesa è fondata come sarebbe fondata quella di chi dovesse rivendicare la proprietà degli Stati Uniti nel 3000 dopo Cristo per il fatto di aver adottato la religione degli indiani d'America! I tre milioni e cinquecentomila cattolici cinesi (Time, 1951, 2 luglio) hanno gli stessi diritti sugli antichi Stati Pontifici o sul Vaticano rispetto a quelli di questi Kazari "giudaizzati" sulla Palestina.

Dove stanno?

Lo scofildismo è presente all'interno del Fondamentalismo, in diversi gruppi evangelici (tipo Billy Graham), nel pentecostalismo e nei cosiddetti "movimenti carismatici", nei Mormoni, in alcune correnti dei Testimoni di Geova, in numerosi gruppi battisti e in qualche corrente luterana. Il presidente americano H. S. Truman ne era contagiato, così come Jimmy Carter. Questa è una delle ragioni per cui gli arabi non andranno da nessuna parte con questa gente tranne essere presi a pugnalate nella schiena. La stessa concezione si ritrova nei massoni e nei rosicruciani e in tutti i gruppi cabalistici. La religione Bahai ne è anch'essa decisamente contagiata.

Qual'è il loro scopo?

Lo scopo reale dei seguaci di Scofield è quello di distruggere, non solo la cultura araba, ma ogni cultura sostituendovi la "cultura" sionista, che è fatta di sesso, crimine, droga, pornografia, e amore del denaro. Una distruzione ambientale senza rimedio arriva sulla sua scia. Attraverso l'infiltrazione dei media e con una continua opera di svalutazione degli arabi costoro sono riusciti a diffondere il travisamento e idee fasulle su tutto ciò che riguarda la cultura araba. Ogni tentativo degli arabi di liberarsi dai ceppi sionisti incontrerà ogni sorta di intimidazioni e sabotaggi. Soprattutto attraverso il controllo dei media si spera di turlupinare non solo gli arabi ma, in misura persino maggiore, tutte quelle persone all'interno della cristianità che sono ancora più prigioniere del sistema degli stessi arabi. Il sionista mira al controllo totale del pianeta. Nel mondo occidentale ha già raggiunto l'obbiettivo. Droga, sesso, pornografia, corruzione e crimine avanzano vorticosamente. Un regime prossimo a quello sionista e allineato con esso è il comunismo, che è in effetti un prodotto sionista - una delle ragioni che spiegano come mai i sovietici abbiano lavorato così strenuamente per portare via la Palestina agli arabi per consegnarla al "popolo eletto". Sia il comunismo che il capitalismo sono schierati insieme per distruggere gli arabi ed entrambi sono prodotti del sionismo.




D.F.

1979


"Israele come stato ebraico costituisce un pericolo non solo per se stesso e per i suoi abitanti, ma per tutti gli ebrei e per tutti gli altri popoli e stati del Medio Oriente e anche altrove."

- Prof. Israel Shahak, ebreo israeliano e direttore della lega israeliana per i diritti umani e civili


Palestine banner
Viva Palestina!

Latest Additions - in Italiano

Intervista a Ahmed Rami
Giornale algerino "Le Jeune Indépendant" 

Introduzione a "Écrits révisionnistes"
Di Robert Faurisson

Milizie Ebraiche: Quindici anni (e piu') di Terrorismo in Francia
Di Robert Faurisson

Foto   

Pasque di sangue - Ebrei d'Europa e omicidi rituali    
Di Ariel Toaff


Iraq under Jewish occupation
Iraq - guerra e occupazione


Due pesi due misure: riconoscere il terrorismo dello Stato d'Israele

A Herzliya, Israele svela la sua strategia contro l'Iran
Di Thierry Meyssan

L'Olocausto allo scanner
Di Jürgen Graf

Mein Kampf - La mia battaglia
Di Adolf Hitler

"Perché gli arabi dovrebbero fare la pace? Se fossi un dirigente arabo non la firmerei con Israele. È normale: abbiamo preso il loro paese."

- David Ben-Gurion, Primo Ministro di Israele


Citazioni - sionismo

Storico israeliano afferma: Il popolo Ebraico e' un'invenzione

Memri selettivo
Di Brian Whitaker

Down with Zio-Apartheid
StopJewish Apartheid!

Lista degli ebrei influenti italiani
Il giudaismo in Italia 

Le vittorie del revisionismo
Di Professore Robert Faurisson

The Jewish hand behind Internet The Jews behind Google, Facebook, Wikipedia, Yahoo!, MySpace, eBay...

Le caricature di Maometto - Un altro stratagemma sionista inteso a generare odio contro i mussulmani

Uno sguardo sulla potente Lobby Ebraica - Di Mark Weber

The Founding Myths of Modern Israel
Garaudy: "I miti fondatori"


I miti fondatori della politica israeliana
Di Roger Garaudy

Misteri e Segreti del B'naï B'rïth

Citazioni dal Talmud ebraico

Reel Bad Arabs - Revealing the racist Jewish Hollywood propaganda

Rapporto Leuchter

The Founding Myths of Modern Israel
Shahak: "Storia ebraica"

Definiamo lo Stato d'Israele 
Di Israel Shahak

Protocolli di Sion

Videos - Importante collezione
 

Talmud unmasked
Citazioni dal Talmud ebraico

Il Talmud smascherato

Dopo Soros: “Lobby Ebraica”, un tabù infranto?
Di Manno Mauro

Caricature

Attivismo! - Partecipa alla lotta!